Terapia per Bambini e Adolescenti.png

Terapia per Bambini e Adolescenti

A chi si rivolge la terapia per bambini e adolescenti?

Questo tipo di terapia si rivolge a tutti coloro in età evolutiva, in particolare parliamo di bambini dai 3 anni ai ragazzi di 18 anni.

L’infanzia e l’adolescenza sono fasi di sviluppo molto complesse in cui avvengono cambiamenti a livello fisico, psicologico, comportamentale ed emotivo. In questo periodo ci si trova anche ad affrontare le grandi e piccole sfide della crescita; talvolta bisogna elaborare anche eventi traumatici (separazione dei genitori, lutti…).

L’adolescenza è una fase di vita che naturalmente provoca stati di crisi a causa dell’intensa ambivalenza che la caratterizza, a volte in questa fase si manifestano  difficoltà e sofferenze che non avevano trovato espressione durante l’infanzia. 

Come si lavora con i bambini?

In tutte le fasi di lavoro, diagnostica e terapeutica, sono previsti incontri con i genitori. L'intento del lavoro con i genitori è di ascoltare le loro difficoltà, aiutarli a comprendere maggiormente i punti di vista del figlio e supportarli nell'applicazione di strategie più funzionali alla gestione della situazione.

La modalità di lavoro varia in base all'età del minoreQuando lavoriamo con i bambini, generalmente, non usiamo la terapia della parola. Usiamo, piuttosto, il loro linguaggio che è quello del gioco attraverso il quale li aiutiamo a risolvere i loro conflitti e scoprire importanti cose su sè stessi. Durante il gioco si parla, ma la comunicazione si gioca all'interno della casa delle bambole, tra pupazzi o mentre facciamo un gioco in scatola, a seconda delle preferenze del bambino.

Nella psicoterapia con l'adolescente vengono affrontate svariate tematiche quali il corpo ed i pensieri che cambiano, il bisogno di autonomia, il bisogno di uniformarsi al gruppo ma anche quello di affermazione di sè, le problematiche relazionali, le difficoltà scolastiche, il bullismo e molto altro ancora.